Satsuma miyagawa

Essere curioso senza neppur poter leggere l’etichetta di cosa in realtà si stia mangiando.

Mi rievoca le cene al buio.

Cosa saranno mai?

Mi affido la buccia è quella del mandarino e il gusto quello dell’ arancia.

Leggendo è invece un incrocio tra un mandarancio e un pomelo e viene dal Giappone.

Ricco in vit.C ,fosforo e potassio è decisamente buono al gusto.

La notte silenziosa…

La prima si perdona. Venerdì entra in camera una zanzara. Raramente mi pungono. Questa batte le ali che è una meraviglia proprio presso il mio orecchio. Deve avermi scambiato per un zanzarone. Notte indenne ma insonne.

La seconda si ragiona. Sabato dovevo proteggere la mia piccolina che ponfi ne subisce. Ledum,Prodeco uno spray lattiginoso 0+ senza profumi. Notte indenne e ristoratore.

La terza si bastona. La zanzara che impollina anche alcune orchidee ed è cibo per altri animali oggi farà i conti con….

Qui gladio ferit, gladio perit.

😂

Ore 19.30 “mission riuscita” la zanzara esce nelle ore più fresche e si rifugia ovunque!

È guardo il mondo dall’oblò…

Potrei definirmi atleta di gara ad ostacoli solo che non lo faccio sul campo ma nella vita.

È che si parte dal via non ho,per ora,visto una gara iniziare dal traguardo.

Comunque sia mi alleno.

Ogni giorno un pezzetto più in là e un nuovo ostacolo conosciuto.

Se fosse una maratona lancerei il testimone in testa a tanti per fortuna son sola ad allenarmi 😂😂.

È come si dice da queste parti Dàt na’ mòsa!

Per come l’ho acquisisco io ” esti a movvi su cu”…

Inevitabile cambiamento!

Il Sign.Cambiamento è come la nostra ombra. Lui è là che fluisce con la vita imperterrito a farci evolvere con chissà quale astuta esperienza in serbo per NOI.

C’è chi vive il cambiamento come ricerca dell’ avventuriero NUOVO chi traballa senza fiato a causa dell’INCONOSCIUTO!

La vita non è fatta di errori,

La vita è esperienza.

Sperimento.

Nancy

Un olio essenziale che ci accompagna in questo evoluzione esperienziale è la Rosa, un fiore di Bach il Walnut e un minerale l’Ametista.

Il cambiamento è sempre un mouverci fuori dalla nostra zona confortevole dove abbiamo intessuto una tela della quotidianità.

Alcune volte avviene un unica unità di cambiamento altre un cambiamento multiplo. Debbo avere la predilezione di quest’ultimo!

Considerato anche il particolare momento storico involutivo diventa tosta evolvere ma Gandhi ricorda!

Sii il cambiamento che vuoi vedere.

Gandhi.
💜

Nuotando per aria.

Il cellulare archivia in automatico ricordi. Chissà poi dove vanno a finire? Mila Foto a cui si tenta di aggrapparsi a quell’istante bellissimo e renderlo eterno. Personalmente è meglio viverlo,almeno durante, l’istante.

Il computer a furia di aggiornarsi a disconosciuto le componenti USB. La stampante non và, ogni uscita usb riconosce solo cavetti associandoli al loro marchio.

Una fotocopia cosa 50 centesimi occorre salvaguardare il mondo dallo spreco di carta.

Sono continuamente dal mio benzinaio di fiducia,mentre la pompa và, si chiacchera:” è aumentata la frequenza in cui ci si vede! è lui si, ma purtroppo non ci posso fare nulla”. Lui canticchia spesso quando rende luminoso il parabrezza.

La macchina de~sportellabile è da settembre che cerco di renderla carina esteticamente quando poi anche loro dovrebbero portare i segni dell’età almeno sarebbero molto più originali!

Lavoro come cerco lavoro sfogliando ogni giorno offerte. Ma tra il mondo di chi cerca e chi offre non vi è corrispondenza. Poi e poi e poi. Velo stendo un velo. Ogni giorno mi sfido e nel fra tempo sollevo scatoloni di vino,una delle migliori palestre esistenti. Ed è buffo sapere che facendo si prende meno che non facendo.

Il cubotto piatto parlante non lo accendo da agosto chissà se ha modificato i suoi Mantra.

Questi sono piccoli accorgimenti di una mente che ignora i media e si disinforma per scelta!

Non ho bisogno si scalare pareti è 3 mesi che scalo la VITA così intensamente che ci vorrebbe un BLOG,appunto…

Gli infiniti modi di vivere il bene~essere!

La personale quotidianità dove anche il carico degli eventi viene trasformato in bello sono gocce di benessere.

Dal carbone nascono i diamanti.

D.w.
John Lennon .

Gli olii essenziali per affrontare con fiducia le difficoltà della vita come esperienza di crescita per me sono Bergamotto e Niaouli.

Abracadabra…

Creato da me.

Le amicizie universitarie sono quelle che permangono per lunghi tratti di vita e anche se lontani la tecnologia accorcia le distanze.

Omero, appassionato del mondo chimico trasforma di tutto,partendo dalle origini. Io mi diverto a immaginare eticchette coinvolgendo un’altra mano d’oro!

Lanterne del Humulus Luppulus

Sono usate le infiorescenze femminile che producono un polverina chiamata luppolina In campo erboristico é usato come sedativo.

Dal luppolo al nettare degli Dei.
La luppolatura dipende dallo stile del birraio.
Nettare degli dei.

Gli olii essenziali sono responsabili dell’Aroma del nettare: dalla resina al fruttato,dal floreale all’erboso…

Se puoi immaginarlo puoi farlo.

W.D.

Ti amo,Perdono,Grazie.

Ti amo esattamente così come sei,ti amo per ogni gesto nascosto fatto,ti amo per esser stato vicino,ti amo per aver compreso,ti amo per la pazienza ,ti amo per la resilienza,ti amo per la determinazione,ti amo per esserci stato,ti amo per la diversità,ti amo per i sogni,ti amo per avermi considerata,ti amo per avermi Donato una meraviglia,ti amo per la chiarezza…

La miscela che uso per amplificare l’Amore è a base di Rosa , Gelsomino e Loto Sacro nel rapporto 1:1:1. ” Inebriarmi di luce e amore”.

Dal web

Perdono l’aggressività, perdono le parole dette,perdono i silenzi divenuti muri,perdono la chiusura,perdono le voci riportate,perdono le lacrime non capite,perdono il tono della voce ,perdono i modi ,perdono il per sempre che non ha funzionato ,Perdono la routine ,perdono l’assenza di creatività,perdono l’affronto ,perdono io non aver capito la richiesta d’amore ,perdono l’assenza di vitalità, perdono un grazie mancato…

La miscela che uso per il perdono è a base di Cedro ,Ginepro e Canfora in rapporto 2:1:1 . Oppure il singolo olio Mirra.

Grazie,grazie,grazie.

Grazie per avermi accolta e fatta sentire a casa, grazie per avermi fatto sentire parte fino ad un certo punto, grazie per avermi fatto conoscere il rovescio della medaglia,grazie per la mondanità,grazie per il buon cibo,grazie per l’abbigliamento sempre pronto,grazie per le esperienze di viaggi,grazie per avermi permesso di sognare,grazie per avermi amata fino ad un certo punto,grazie per avermi accettata esattamente com’ero fino ad un certo punto,grazie per avermi rispettata fino ad un certo punto,grazie per avermi Donato 4 ruote,grazie per ogni singolo gesto,grazie di permettermi un tetto sulla testa,grazie per aver scelto un cucciolotto che reincontro sempre nella mia vita,grazie per i tuoi silenzi e aver capito i miei,grazie per la piccolina,grazie per essere un padre al top,grazie per esserti affacciato al mio mondo,grazie per esser spensierato,grazie per avermi insegnato che occorre dialogare,grazie per avermi insegnato che rabbia e paura non permettono il cambiamento,grazie grazie grazie!

La miscela che uso per la gratitudine è a base di due olii Nardo e l’Arancio dolce Nel rapporto 2:1. “Mi affido all’universo e accetto la vita esattamente così com’è”

Mi dispiace …

Riporto una bellissima preghiera di San Francesco :

Giá.

Alchimia e cambiamento.

Sono due forza insite in tutto dal quale non ci si può sotrarre ma con il quale occorre fluire e trasformare. Riporto un testo dal web che spiega bene l’alchimia in Amore.

OSA ORA L’AMORE

Non ci si può accontentare della chimica, del colpo di fulmine, perché quello, come tutti i fenomeni naturali è impermanente. Occorre una forzante, si direbbe in ingegneria, che ci dobbiamo mettere volontariamente noi e una disciplina per rinnovare quella magia che ci è stata donata inizialmente da madre natura o da altre entità magiche e/o divine. E lì si impara a diventare alchimisti se si sa e se si vuole!

Chimica o alchimia?
” hanno chiesto al maestro qual era la differenza tra la chimica e l’alchimia nelle relazioni di coppia e rispondo a queste belle e sagge parole:

  • le persone che cercano “chimica” sono scienziati dell’amore, cioè sono abituati all’azione e alla reazione.
    Le persone che trovano l'”Alchimia” sono artisti dell’amore, creano costantemente nuovi modi di amare.
    I chimici amano per necessità.
    Gli alchimisti per scelta.
    La chimica muore con il tempo,
    L’ alchimia nasce attraverso il tempo…
    La chimica ama la confezione.
    L’ alchimia gode del contenuto.
    La chimica accade.
    L’ alchimia si costruisce.
    Tutti cercano chimica, solo alcuni trovano l’alchimia.
    La chimica attrae e distrae maschilisti e femministe.
    L’ alchimia integra il principio maschile e femminile, per questo si trasforma in una relazione di individui liberi e con ali proprie, e non in un’attrazione che è soggetta ai capricci dell’ego.
    In conclusione, disse il maestro guardando i suoi alunni:
    L’ alchimia raccoglie ciò che la chimica separa.
    L’ alchimia è il matrimonio reale, la chimica il divorzio che vediamo tutti i giorni nella maggior parte delle coppie.
    ” iniziamo a costruire relazioni consapevoli, perché la chimica ci farà sempre invecchiare il corpo,
    Mentre l’alchimia ci accarezzerà sempre dall’interno “
  • Scritto da PAOLO ZORUTTI PALOMBINI.


Affinché ogni uomo cerchi il proprio tesoro e lo scopra e poi desideri essere migliore di quanto non fosse nella vita precedente. Il piombo svolgerà il proprio ruolo fino a quando il mondo non ne avrà più bisogno. Ma poi dovrà trasformarsi in oro. È quanto fanno gli Alchimisti: dimostrano che, ogniqualvolta cerchiamo di essere migliori di quello che siamo, anche tutto quanto ci circonda diventa migliore.Paulo Coelho, L’alchimista, 1988

Quindi un’alchimista fa sempre del suo meglio in base alle sue conoscenze per trasformare il metallo in oro. Si nutre del cambiamento è di emozioni consapoveli per crescere.

Fiumi di parole …,

E se vi riesce un seme attraverso l’asfalto, perchè NOI nn dovremmo farcela? Il seme immette nel terreno arido buone radici così da prenderne nutrimento,inalaza il suo stelo verso il cielo e si lascia ondeggiare al sole per poi sbocciare in una coloratissima corolla e attrarre a sè piccoli insetti che si lasciano incantare da colore e profumo per poi nutrirsi.

E nelle intemperie che l’essere si fortifica e similmente al fiore ondeggia mantenendo “coerenti” le radici e contemporaneamente traendo ispirazione dall’alto. Questo é ciò che comunemente chiamiamo equilibrio.

Il movimento ondulatorio e sempre meno ampio , man mano si accorcia,fino ad avere un ottima centratura e rimanere quasi impassibili davanti ai cambiamenti.

Sempre più ci si osserva con lo sguardo rivolto verso sè che quasi ci si beffeggia di alcune emozioni della quale si è ormai capaci di tenere le distanze e non lasciarsi piú travvolgere. Riconoscerle,accoglierle,stare con esse per poi lasciarle andare.

E in questa alchimia interna si spera presto di potere sbocciare. Perchè molte volte siamo alla ricerca di chissà che cosa ma è già tutto dentro di NOI. Il ritorno a sè stessi è inevitabile. Possiamo percorrere infinite vie, scalare montagne ma si ritorna sempre alla base. NOI.

E allora capisci tanto. I limiti al quale ci sottoponiamo e la paura di brillare di luce propria. Ecco forse la paura più grande nella vita e proprio quella di essere totalmente se stessi nella felicitá.

Bastarsi!

Scelgo come olio essenziale l’incenso goccia di luna.