I colori dell’arcobaleno…Il Verde!

Il verde assoluto è il colore più calmo che esista: esso non si muove in nessuna direzione e non ha alcuna nota di gioia, di tristezza, di passione, non desidera nulla, non aspira a nulla. Questa costante assenza di movimento è una proprietà che ha un effetto benefico su persone stanche, ma dopo qualche tempo di riposo può venire facilmente a noia.

Wassily Kandinsky

IL VERDE è equilibrante, associato alla Natura, rilassa e crea armonia. Agisce sul sistema nervoso ed è un antibatterico.

Cosa fa?

Diminuzione della pressione.

Diminuzione del battito cardiaco.

Il respiro si calma.

Qual’è il suo impiego?

Proprietà riequilibranti, cura dello stress,ansia, iperttività, cefalee, neusea, apparato gastrointestinale.

Pausa riflessiva.

“Quello che propongo nelle pagine successive non vuole essere un trattato scientifico ma riflessioni e spunti tratti dai libri, dal web e nei vari corsi di quel magico mondo del Benessere che ricalca la Natura, così vasta nelle sue infinite formazioni, è fonte d’ispirazione per Noi esseri umani in continua ricerca. Giusto qualche idea da con-Di-videre!

Una parola per me molto importante e che accompagna da sempre questo percorso è “OMEOS”. Per omeostasi si intende quell’insieme di processi che garantiscono ad un organismo vivente di mantenere in equilibrio i propri parametri chimici, fisici attraverso meccanismi di autoregolazione. In pratica, il nostro corpo possiede la capacità di autoregolarsi e autoripararsi provocando una complessa serie di reazioni a livello cellulare.

Per questo, nella medicina non convenzionale, si usano termini come somatizzazione, sblocco-apertura dei canali energetici, operare sui punti riflessogeni, disarmonie, etc.

In “Vedere i suoni”, ”Balsamo per l’anima” e “Sentire i colori” cerco rispondere a delle domande:

Come mai nella sala operatoria si usa il verde?

Come mai i bimbi che nascono con l’ittero vengono messi sotto al luce blu?

Come sarebbe il mondo senza colori? E senza la musica?

Come mai le esperienze con suoni e colori sono talmente soggettive ma pur sempre così efficaci?

Il soffio dell’anima!

… I suoni rispondono ai colori,i colori ai profumi….

Tratto dalla poesia de “Le Corrispondenze” di Charles Pierre Baudelaire.

Il pensiero dell’interconnessione tra colori, suoni , olii essenziali e emozioni fa immaginare di un viaggio alla scoperta dell’anima.

Un campo in piena evoluzione ricco di curiosità che ha quel qualcosa di inafferrabile e vibrazionale che unisce Aromaterapia, Musicoterapia Cromoterapia e numerose altre discipline.

Ci possono essere degli olii essenziali, delle musiche e dei colori che stimolano o rievocano particolari emozioni e sentimenti in modo unico e soggettivo.

Le stesse emozioni attraverso lo stimolo dei sensi, vengono fatte riaffiorare in Spa ,ossia un centro benessere ove è presente “La Stanza dei Colori”.

Possiamo ricreare un’atmosfera analoga anche in casa con un diffusore ad ultrasuoni e della musica.

“Giallo,rosso,blu” Kandinskij pittore dell’Astrattismo.

” Se si vuole trovare i segreti dell’Universo, bisogna pensare in termini di energia, frequenza e vibrazioni.

Nikola Tesla

Tutto l’Universo vibra.

La teoria vibrazionale esprime la frequenza in hertz.

Un Hertz corrisponde a 1 impulso al secondo, i megahertz 1.000.000 di impulsi/sec.

 

Il cassetto dei ricordi.

Basta sfiorare il filo di un profumo che i ricordi risuonano immediatamente.

Diane Ackerman

Ultimato il loro viaggio, le molecole odorose legandosi ai recettori olfattivi presenti nelle cavitá nasali,stimolano lo stato d’animo e psicologico degli esseri umani. Emozioni,sentimenti e odori attivano il sistema limbico.

L’odore ha quel potere di riportare il passato,perché,a differenza delle immagini visive é un esperienza incapsulata e largamente non interpretata ne sviluppata.

Yifu-tuan

Le memorie olfattive ci permettono di riconoscere le cose senza vederle ne toccarle e non svaniscono “mai”. La loro capacità di riemergere, dopo esser stati sfiorati da un profumo,dipende dell’importanza che ha avuto l’odore nel processo di apprendimento. Le emozioni sono uniche,diverse e molto personali.

L’essenza impalpabile non si lascia afferrare, al contrario è lei che afferra e àncora.

Nancy