Mi piace sognare…

Penso all’Italia il centro del nuovo mondo li da dove tutto parte e ripartirá.

Tutto è possibile!


Pensare che si è persa in un bicchiere d’acqua non riesco ad accettarlo io per lei spero in grande.


Non posso credere che i giovani debbano tutti fuggire per le mancanze di possibilità.
Non posso immaginare che la libertà di scelta non vi sia d’altronde si hanno infinite responsabilità.

In questo periodo storico ho capito tanto dalle esperienze personali.


Ho capito quanta dedizione e passione c’è nelle piccole botteghine non sostenute nel salvaguardare il made italy.
Ho capito che i grandi colossi si insinuano con meneghine già studiate a tavolino.
Ho capito che la solidarietà delle persone e molto meglio dall’assistenzialismo perchè non ti fa sentire solo e nello stesso tempo non ti fa adaggiare ma capisci che devi dare il massimo per sperare nel rovvescio della medaglia.
Capisci che andare controcorrente ti isola ma ti tiene vivo e ringrazio l’università italiana per avermi concesso l’apertura mentale.
Capisco che soccomberò ma niente e nessuno si avvicinerà a ciò che ho di più importante.


Non capisco come mai la bella vita sia una clausola per la perdita della propria libertà certo abbiamo doveri ma anche tanti diritti.


Per lo meno la chiarezza della verità affinché tutti possano liberamente muoversi.
Conoscere non disinformare.
Conoscere.

Tanto la gente come noi non molla mai.

La responsabilità a rispondere c ‘è ,allora mi chiedo non può l’Italia avere un energia tale da fare almeno una volta d’esempio per il nuovo mondo?


O ancora una volta …

Perché io ci credo.

Voglio essere il cambiamento che voglio vedere nella società in cui ho momentanemaente deciso di ESSER~vi.

I matti sognano in grande e la libertà è un bene prezioso per tutti. CONOSCERE è ora.

Non credo al fatto che alcuni medici all’improvviso si siano bevuti il cervello e abbiano detto io vado controcorrente e partecipo alla disinformazione per essere poi,prima esultati e, poi sospesi.

Penso che chi conosce altri punti di vista non coesista con una coscienza leggera. Vorrebbe fare 100 ma può poco contro la disinformazione.

Il lutto va vissuto sul proprio corpo per esser consapevolizzato e poter lasciare andare.

È un lutto anche sapere di non poter scegliere.

Se alla base di un società vi è sempre stata “l’azienda” famiglia, “fonte di redditto” il lavoro,”la creatività” l’azienda famigliare,”il sogno” la cooperazione per creare aziende ancora più grandi.

Come migliorare la società partendo dal futuro (scuole) agendo nel presente (ora) imparando dal passato?

Abbiamo così tanti doveri che almeno sul mio corpo e sulla mia libertà voglio avere fiducia.

FIDUCIA che l’Italia può.

Quando non credo a qualcosa rispondo:

“Quando i maiali volano e nevica ad Agosto!”

Nancy

Non sono nessuno neppure nata in ITALIA eppure in lei ho fiducia!

Una domenica alternativa…

Spezzare la routine quotidiana si può!

Osservo tanto i più piccoli ma nello stesso tempo a 42 anni sono rimasta molto bambina nella creatività.

Ricerco il semplice e la frugalità. Nulla si butta se non quando ha finito il suo decorso. Tutto si può riutilizzare e rigenerare,reinventare e trasformare al fine di essere ecologico.

Essendo d’autunno cos’ha si può fare nel pieno del rispetto ? RACCOLTA CASTAGNE!

Vi é un parco vicino nella zona in cui vivo che offre tante possibilità per le famiglie. http://www.esploraria.info/it/

Vecchia scatola di datteri ora centrotavola

In tarda serata un colpo di genio per smorzare la noia. IL GIOCO DELLE OMBRE!

E basta una semplice pila e un muro! Il resto é FANTASIA!

CURIOSITÀ “I bambini di sei anni ridono in media 300 volte al giorno, gli adulti solo tra le 15 e le 100 volte. E i bambini, per la loro immaginazione, inventiva e meraviglia sono tutti in qualche misura un genio, così come un genio resta in qualche modo un bambino.”

Fatevi contaggiare!

Nancy

ANNOTATE IL 20 NOVEMBRE “la loro giornata” e create Voi per loro.

Non sei mai stato bambino se non sei saltato a piedi pari dentro una pozzanghera, svegliando le fate che dormivano e facendole saltare in mille gocce di luce fino al cielo.

(Fabrizio Caramagna)

Presenza o comparsa?

Più avanzo con l’età più sotengo la solitudine. Mi piace stare con rare persone presenti che non hanno scuse per frequentarsi. Capire,giustificare,tollerare,comprendere al giorno d’oggi lo faccio con me stessa. Le comparse le lascio al mondo invisibile o al teatro!

L’attenzione è una carezza per l’anima quando ci si rende conto l’uno dell’altro si capisce che siamo anime in cammino.

Ogni volta che si fa un passo verso ci togliamo dal momento in qui ci troviamo e il movimento permette di avanzare in questa Vita.

Istanti fatti per assaporare quell’ unico meraviglioso momento di cui dobbiamo essere grati.

E poi in modo molto naturale si fa ritorno a casa si ritorna ad essere energia verso la fonte.

Allora perché sprecare il proprio tempo ogni giorno abbiamo un tempo a nostra disposizione per essere la nostra miglior versione.

Espandi la tua energia,

Il bello vien da sè.

Nancy

Un mix ideale è Balsamo del Perù,Cannella corteccia e Limone in rapporto 1:2:3.

Ti amo,Perdono,Grazie.

Ti amo esattamente così come sei,ti amo per ogni gesto nascosto fatto,ti amo per esser stato vicino,ti amo per aver compreso,ti amo per la pazienza ,ti amo per la resilienza,ti amo per la determinazione,ti amo per esserci stato,ti amo per la diversità,ti amo per i sogni,ti amo per avermi considerata,ti amo per avermi Donato una meraviglia,ti amo per la chiarezza…

La miscela che uso per amplificare l’Amore è a base di Rosa , Gelsomino e Loto Sacro nel rapporto 1:1:1. ” Inebriarmi di luce e amore”.

Dal web

Perdono l’aggressività, perdono le parole dette,perdono i silenzi divenuti muri,perdono la chiusura,perdono le voci riportate,perdono le lacrime non capite,perdono il tono della voce ,perdono i modi ,perdono il per sempre che non ha funzionato ,Perdono la routine ,perdono l’assenza di creatività,perdono l’affronto ,perdono io non aver capito la richiesta d’amore ,perdono l’assenza di vitalità, perdono un grazie mancato…

La miscela che uso per il perdono è a base di Cedro ,Ginepro e Canfora in rapporto 2:1:1 . Oppure il singolo olio Mirra.

Grazie,grazie,grazie.

Grazie per avermi accolta e fatta sentire a casa, grazie per avermi fatto sentire parte fino ad un certo punto, grazie per avermi fatto conoscere il rovescio della medaglia,grazie per la mondanità,grazie per il buon cibo,grazie per l’abbigliamento sempre pronto,grazie per le esperienze di viaggi,grazie per avermi permesso di sognare,grazie per avermi amata fino ad un certo punto,grazie per avermi accettata esattamente com’ero fino ad un certo punto,grazie per avermi rispettata fino ad un certo punto,grazie per avermi Donato 4 ruote,grazie per ogni singolo gesto,grazie di permettermi un tetto sulla testa,grazie per aver scelto un cucciolotto che reincontro sempre nella mia vita,grazie per i tuoi silenzi e aver capito i miei,grazie per la piccolina,grazie per essere un padre al top,grazie per esserti affacciato al mio mondo,grazie per esser spensierato,grazie per avermi insegnato che occorre dialogare,grazie per avermi insegnato che rabbia e paura non permettono il cambiamento,grazie grazie grazie!

La miscela che uso per la gratitudine è a base di due olii Nardo e l’Arancio dolce Nel rapporto 2:1. “Mi affido all’universo e accetto la vita esattamente così com’è”

Mi dispiace …

Riporto una bellissima preghiera di San Francesco :

Giá.

Alchimia e cambiamento.

Sono due forza insite in tutto dal quale non ci si può sotrarre ma con il quale occorre fluire e trasformare. Riporto un testo dal web che spiega bene l’alchimia in Amore.

OSA ORA L’AMORE

Non ci si può accontentare della chimica, del colpo di fulmine, perché quello, come tutti i fenomeni naturali è impermanente. Occorre una forzante, si direbbe in ingegneria, che ci dobbiamo mettere volontariamente noi e una disciplina per rinnovare quella magia che ci è stata donata inizialmente da madre natura o da altre entità magiche e/o divine. E lì si impara a diventare alchimisti se si sa e se si vuole!

Chimica o alchimia?
” hanno chiesto al maestro qual era la differenza tra la chimica e l’alchimia nelle relazioni di coppia e rispondo a queste belle e sagge parole:

  • le persone che cercano “chimica” sono scienziati dell’amore, cioè sono abituati all’azione e alla reazione.
    Le persone che trovano l'”Alchimia” sono artisti dell’amore, creano costantemente nuovi modi di amare.
    I chimici amano per necessità.
    Gli alchimisti per scelta.
    La chimica muore con il tempo,
    L’ alchimia nasce attraverso il tempo…
    La chimica ama la confezione.
    L’ alchimia gode del contenuto.
    La chimica accade.
    L’ alchimia si costruisce.
    Tutti cercano chimica, solo alcuni trovano l’alchimia.
    La chimica attrae e distrae maschilisti e femministe.
    L’ alchimia integra il principio maschile e femminile, per questo si trasforma in una relazione di individui liberi e con ali proprie, e non in un’attrazione che è soggetta ai capricci dell’ego.
    In conclusione, disse il maestro guardando i suoi alunni:
    L’ alchimia raccoglie ciò che la chimica separa.
    L’ alchimia è il matrimonio reale, la chimica il divorzio che vediamo tutti i giorni nella maggior parte delle coppie.
    ” iniziamo a costruire relazioni consapevoli, perché la chimica ci farà sempre invecchiare il corpo,
    Mentre l’alchimia ci accarezzerà sempre dall’interno “
  • Scritto da PAOLO ZORUTTI PALOMBINI.


Affinché ogni uomo cerchi il proprio tesoro e lo scopra e poi desideri essere migliore di quanto non fosse nella vita precedente. Il piombo svolgerà il proprio ruolo fino a quando il mondo non ne avrà più bisogno. Ma poi dovrà trasformarsi in oro. È quanto fanno gli Alchimisti: dimostrano che, ogniqualvolta cerchiamo di essere migliori di quello che siamo, anche tutto quanto ci circonda diventa migliore.Paulo Coelho, L’alchimista, 1988

Quindi un’alchimista fa sempre del suo meglio in base alle sue conoscenze per trasformare il metallo in oro. Si nutre del cambiamento è di emozioni consapoveli per crescere.

Stupido amore adolescienziale.

“Esci da questo corpo”

È mentre nell’aria diffondo Nagarmotha con il diffusore per ambienti, catturo alcuni miei pensieri sul mio modo di pensare.

Innamorata della realtà o di ciò che poteva esserci ma non c’è stato? Troppo Romantica!!! Non immagino la noiosa famiglia del mulino bianco ma l’alchimia dei rapporti per arrivare ad invecchiare bene assieme. Primo motto ” VIVI E LASCIA VIVERE ” perchè dovrei essere un ostaccolo in una relazione?

Cerco di capire chi mi Sta vicino per capire dove inizia la mia libertà e finisce quella del prossimo in un equilibrio di condivisione e raffronti. Certo incentrati soprattutto sulla visceralità degli argomenti essendo Donna.

La possibilità di esplorare ognuno il proprio mondo seppur in relazione permette al rapporto di arricchirsi.

“LA DIVERSITA’ È RICCHEZZA” questo è un motto che ho in me dall’etá di sei anni. La diversità non è un limite ma una possibilità per scoprire nuovi modi o punti di vista. Anche perché non esiste un solo significato di ciò che si osserva. Esistono visioni differenti di una stessa cosa esaminata. Io son io, tu sei tu se ci si incontra sarà fantastico se no occorre dialogare per trasformare.

“ONESTA'” poter parlare di tutto a 360° include una mente molto aperta soprattutto all’ascolto. Solo ascoltando attivamente si conosce l’altro nella sua essenza. Anche chiudere una relazione comporta il coraggio di guardarsi negli occhi è dirsi che è finita accompagnando il tutto da un argomentazione fondata. Evito frasi fatte! Trovo da codardi frasi fatte e scritte via cellulare.

“PARLARE DIRETTAMENTE E IN MODO ESPLICITO” meglio una dura verità che il sorriso falso e lo spettegolare alle spalle. Assumersi le responsabilità anche di ferire ma evitare un passaggio di parole da persona a persona. Bandisco l’autosputtanamento libero perché bisogna avere palle.

Ed è per questo modo di pensare che sono limited edition! Con me Gli speteguless muoiono al nascere perché è proprio vero che se parli male di qualcuno in sua assenza non oso pensare cosa si dice in propria assenza!

Essere consapevoli è un grande passo avanti per essere coerenti.

Nancy

Caro anno ti scrivo.

Ancora 5.00 ore è butto via stò vecchio anno! Metto sulla bilancia… ho 7 mesi positivi e 5 mesi negativi,morale della favola non tutto è da buttar via!

Oggi diffondo il lemongrass frizzantino e gioioso in modo da rallegrare la serata.

Ho chiuso tanti rapporti molte le maschere. Ammiravo i loro volti ma l’incoerenza mi ha concesso di rendermi conto che era tutta una facciata! Chiusa una porta se ne apriranno altre spero simili in vibrazione alla mia visto che, nel 2022 non ho nessuna intenzione di giustificare il mio modo di essere non vivrò in funzione di eticchette imposte da altri.

Una cenetta semplice per persone dello stesso calibro.

Improvvisazione

Porterò con me la solidarietà delle persone che hanno voluto esserci nei miei momenti diffcili accogliendomi semplicemente per ciò che sono. Ho ricevuto tanto! Il cuore è colmo. Quindi sono grata grata e ancora grata. E se anche storicamente non è un momento bello sono onorata di farne parte e giocare con il mazziere a far valere quelle carte che ogni giorno mi vengono date. E se uscisse il jolly wow wow wow. Potrebbe cambiare il gioco all’improvviso 😍💗 .

Buon anno nuovo!

Rosa Riviera…

Mi lascio prendere le mani dell’olio essenziale di Rosa. La regina dei fiori per sollevarmi dal peso dei miei pensieri e ridonarmi quella giusta serenità per andare avanti.

La rosa rievoca la storia de”Il piccolo principe“guarda caso nel libro parla del vero amore.

L’amore con la A maiuscola è un sentimento stra~carico. Quando viene distrutto, il plesso solare duole, infatti l’olio essenziale vien messo proprio su di esso come a volerlo rafforzare.

Purtroppo non vi è formula magica per smettere di amare o qualche trucchetto per poter distogliere l’attenzione.

Si dice che il tempo cancellerà ogni ricordo dell’amato e quella nostalgia che lascia il cuore senza fiato lentamente muore.

“Il piccolo principe strappò anche con una certa malinconia gli ultimi germogli di baobab. Credeva di non tornare mai più. Ma tutti quei lavori consueti, quel mattino, gli sembravano estremamente dolci. E quando, innaffiò per l’ultima volta il suo fiore, e si preparò a metterlo a riparo sotto una campana di vetro, scoprì che aveva una gran voglia di piangere. Addio, disse al suo fiore. Ma lui non gli rispose. Addio, ripeté. Il fiore tossì. Ma non era perché fosse raffreddato. Sono stato uno sciocco, disse infine al fiore. Scusami e cerca di essere felice.Restò colpito dalla mancanza di rimproveri, e rimase lì sconcertato, con la campana di vetro sospesa per aria. Non riusciva a capire quella dolcezza. E si,ti amo,disse il fiore. Tu non lo hai saputo per colpa mia. Questo non ha alcuna importanza. Ma tu sei stato sciocco quanto me. Cerca di essere felice e lascia quella campana di vetro. Io non lo voglio più. (…) Poi aggiunse: Non indugiare ancora, è fastidioso. Hai deciso di partire. Allora vai. Non voleva che io lo vedessi piangere. Era un fiore così orgoglioso…”

Riecheggiano parole ” Siamo lontani anni luce” . L’Amore riesce a buttare giù qualunque barriera quando c’è!

Amare personalmente significa permettere all’altro di essere felice quando i cammini sono differenti. E se amare significa lasciar andare ognuno per la propria strada. Io ti amo.

Il vero amore consiste nell’accetare gli altri così come sono senza cercare di cambiarli.

Antoine de saint exupery

Musica o note a caso?

Infiorescenza di litsea.

Musica o note a caso? Voglio essere musica armoniosa e allegra. Quella melodia che si canticchia durante il giorno fino a non poterne più. Voglio essere una nota di testa agrumata magari una Litsea Cubeba. Un bel may chang.

Voglio essere un “elisir del sorriso” mixando la Litsea con un olio di Elemi e Eucalipto. Voglio inebriarmi del tuo nome,cantare rallegrarmi. Ballare e ridere,ridere fintanto fa male, fintanto c è ne.

Voglio tingere dei colori dell’arcobaleno e spargere coriandoli!

Voglio essere l’essenza della gioia!

La litsea è un olio ideale per i meteropatici delle stagioni fredde quando siamo obbligati a passare tante ore al chiuso a causa delle giornate piovose. Quando si abbassano le endorfine e la serotonina.

Solletica il naso e risveglia l’umor-grigio come la Verbena.

Ho Litsea dal profumo incantato,

Dona gioia ad un cuore malato,

Se ti applico sul terso chakra,

Dona a me la direzione,

Quella più adatta.

Nancy