Inevitabile cambiamento!

Il Sign.Cambiamento è come la nostra ombra. Lui è là che fluisce con la vita imperterrito a farci evolvere con chissà quale astuta esperienza in serbo per NOI.

C’è chi vive il cambiamento come ricerca dell’ avventuriero NUOVO chi traballa senza fiato a causa dell’INCONOSCIUTO!

La vita non è fatta di errori,

La vita è esperienza.

Sperimento.

Nancy

Un olio essenziale che ci accompagna in questo evoluzione esperienziale è la Rosa, un fiore di Bach il Walnut e un minerale l’Ametista.

Il cambiamento è sempre un mouverci fuori dalla nostra zona confortevole dove abbiamo intessuto una tela della quotidianità.

Alcune volte avviene un unica unità di cambiamento altre un cambiamento multiplo. Debbo avere la predilezione di quest’ultimo!

Considerato anche il particolare momento storico involutivo diventa tosta evolvere ma Gandhi ricorda!

Sii il cambiamento che vuoi vedere.

Gandhi.
💜

Abracadabra…

Creato da me.

Le amicizie universitarie sono quelle che permangono per lunghi tratti di vita e anche se lontani la tecnologia accorcia le distanze.

Omero, appassionato del mondo chimico trasforma di tutto,partendo dalle origini. Io mi diverto a immaginare eticchette coinvolgendo un’altra mano d’oro!

Lanterne del Humulus Luppulus

Sono usate le infiorescenze femminile che producono un polverina chiamata luppolina In campo erboristico é usato come sedativo.

Dal luppolo al nettare degli Dei.
La luppolatura dipende dallo stile del birraio.
Nettare degli dei.

Gli olii essenziali sono responsabili dell’Aroma del nettare: dalla resina al fruttato,dal floreale all’erboso…

Se puoi immaginarlo puoi farlo.

W.D.

Voltare pagina.

Voltare pagina delle volte è semplice e delle volte lo é meno.

La stessa pagina viene letta è riletta prima di cambiare. Probabilmente per paura dell’immenso spazio bianco che una nuova pagina ha.

Eppure si tratta di scrivere in modo creativo con la penna coraggio. Ma ci soffermiamo alla rilettura di parole note del nostro mondo confortevole convinti forse che il proseguo sia poco interessante.

L’olio essenziale che mi accingo ad utilizzare è il Cedro frutti.

Se vuoi scrivere la storia della tua vita, è necessario saper voltare pagina più e più volte.

Fabrizio Caramagna

Fiumi di parole …,

E se vi riesce un seme attraverso l’asfalto, perchè NOI nn dovremmo farcela? Il seme immette nel terreno arido buone radici così da prenderne nutrimento,inalaza il suo stelo verso il cielo e si lascia ondeggiare al sole per poi sbocciare in una coloratissima corolla e attrarre a sè piccoli insetti che si lasciano incantare da colore e profumo per poi nutrirsi.

E nelle intemperie che l’essere si fortifica e similmente al fiore ondeggia mantenendo “coerenti” le radici e contemporaneamente traendo ispirazione dall’alto. Questo é ciò che comunemente chiamiamo equilibrio.

Il movimento ondulatorio e sempre meno ampio , man mano si accorcia,fino ad avere un ottima centratura e rimanere quasi impassibili davanti ai cambiamenti.

Sempre più ci si osserva con lo sguardo rivolto verso sè che quasi ci si beffeggia di alcune emozioni della quale si è ormai capaci di tenere le distanze e non lasciarsi piú travvolgere. Riconoscerle,accoglierle,stare con esse per poi lasciarle andare.

E in questa alchimia interna si spera presto di potere sbocciare. Perchè molte volte siamo alla ricerca di chissà che cosa ma è già tutto dentro di NOI. Il ritorno a sè stessi è inevitabile. Possiamo percorrere infinite vie, scalare montagne ma si ritorna sempre alla base. NOI.

E allora capisci tanto. I limiti al quale ci sottoponiamo e la paura di brillare di luce propria. Ecco forse la paura più grande nella vita e proprio quella di essere totalmente se stessi nella felicitá.

Bastarsi!

Scelgo come olio essenziale l’incenso goccia di luna.

Caro anno ti scrivo.

Ancora 5.00 ore è butto via stò vecchio anno! Metto sulla bilancia… ho 7 mesi positivi e 5 mesi negativi,morale della favola non tutto è da buttar via!

Oggi diffondo il lemongrass frizzantino e gioioso in modo da rallegrare la serata.

Ho chiuso tanti rapporti molte le maschere. Ammiravo i loro volti ma l’incoerenza mi ha concesso di rendermi conto che era tutta una facciata! Chiusa una porta se ne apriranno altre spero simili in vibrazione alla mia visto che, nel 2022 non ho nessuna intenzione di giustificare il mio modo di essere non vivrò in funzione di eticchette imposte da altri.

Una cenetta semplice per persone dello stesso calibro.

Improvvisazione

Porterò con me la solidarietà delle persone che hanno voluto esserci nei miei momenti diffcili accogliendomi semplicemente per ciò che sono. Ho ricevuto tanto! Il cuore è colmo. Quindi sono grata grata e ancora grata. E se anche storicamente non è un momento bello sono onorata di farne parte e giocare con il mazziere a far valere quelle carte che ogni giorno mi vengono date. E se uscisse il jolly wow wow wow. Potrebbe cambiare il gioco all’improvviso 😍💗 .

Buon anno nuovo!

Un Natale cinico.

Ho spogliato il Natale fino all’essenziale. Un minuscolo alberello giusto per assaporare che nel mese di dicembre esiste il Natale in tema viola nulla di tradizionale. Non ho la famiglia del mulino bianco anzi per ora non ho famiglia attorno. Ho il panettone perchè Donato dal vicino. Così il vino e altro cibo. Non sono sata per negozi ho deciso che festeggio in un giorno qualunque con la persona a cui penso. Non farò nessun iter classico ma solo relazioni con persone che mi Stan vicine.Ho pensato a tanti ma acquistato per nessuno. Inoltre ho lavorato su come accettare senza sentirsi in obbligo di restituire o in debito.

Preferisco il mio Natale cinico a “è meglio che chiudano tutto al pranzo non ci voglio andare” oppure “devo fare un presente da restituire al mio collega stronzo”.

Creo un ambiente caldo con arancia e cannella,un bel libro e scelgo questo Natale coerente e essenziale!

A Natale si è più buoni non più incoerenti.

Nancy

Merfeo parte seconda…

Nei giorni successivi ho cercato, sfruttando la fantasia,di impegnare il tempo e farlo trascorrere velocemente: audiolibri,libri,musica,space clearing (ancora un altro covid e non ci sarà più nulla di me 🤣).

Leggendo e ascoltando, rifletto sul fatto che tutti NOI abbiamo un progetto originario e siamo NOI che decidiamo di avvicinarsi o allontanarsi da tale percorso. Dobbiamo riuscire ad allinearci con il nostro Sé e esprimere al meglio i nostri talenti. Quando invece ci allontaniamo dal nostro progetto il corpo comunica il suo disagio con il sintomo fisico come se volesse riportarci sulla buona strada!.

Anche Edward Bach diceva:” La malattia apparentemente così crudele e in sé stessa benefica e per NOI proficua perché se noi la interpretiamo correttamente ci mostrerà i difetti essenziali. Curata in modo adatto permetterà inoltre l’eliminazione di questi difetti e ci lascerà migliori e più maturi di prima. La sofferenza é un correttivo che mette in luce la lezione che non avremmo potuto apprendere con altri mezzi e non può essere eliminata se prima tale lezione non sarà compresa.”

E poiché i pensieri sono vibrazioni ogni cellula può venirne influenzata positivamente o negativamente. Quindi si deve riconoscere le credenze: paure e ferite interiori,in modo tale da non ripeterle a mo di disco rotto. Anche gli olii essenziali hanno vibrazioni e come tali possono essere impiegati per migliorare lo stato di benessere psicofisico.

Quando si é disallineati si può modificare lo stato annusando un olio essenziale e osservare ciò che emerge dalla stimolazione del sistema limbico.

Siamo allineati quando si gioisce, ci si stupisce o ci di rattrista o ci addoloriamo senza rimanere fossilizzati in tale esperienza ma stando nel flusso rompendo gli schemi ripetitivi. Ci vengono in aiuto intuizione,creatività e sperimentazione per creare quel magico processo alchemico interiore. Conoscersi e avere il coraggio di guardarsi dentro e accendere la LUCE.

Só di pulito só di lavanda.

La lavanda é un olio essenziale universale libera dai pensieri più ostinati e raffredda la testa accaldata. Equilibria i mille giri di pensieri ed é complementare a crab apple,lui fissato sulle impurità.

La lavanda é descritta ovunque coltivata ovunque ci vuol del gran vento per un buon olio essenziale ed io prediliggo la lavanda di Elvio. Sá di pulito ma sá di isola. https://lavandadielvio.com/

Una vita da lavanda

Sgraziato,brutto,

Quando son spoglio e nudo,

Croste a pezzetti

La mia pelle scura

Ma Poi germoglio

In un manto verde

E accendo stelle

Di una luce chiara…

Pura e perfetta,

Eppur materiale.

Porto nel mondo

Un energia soave

Senti il profumo

E la potrai afferrare

C.T.
Melo selvatico

Luce di Luna nel bosco.

In India la regina della notte sprigiona il suo profumo. Il gelsomino emana il suo forte profumo simile a quello del miele durante la notte e vien raccolto.

Un olio armonizzante che crea apertura verso il prossimo. Per coloro che a causa di un trauma si sentono esclusi dal mondo. Illumina e scalda!

Lo stesso Pascoli gli dedica una poesia e rievoca il suo profumo di fragole rosse.

L’olio di gelsomino si adatta con facilità alle persone scoraggiate:

Solido e forte,

Sono un pilastro

Alto mi ergo

E sono massiccio,

Resisto agli anni

E a tutti i dolori,

Guizzi di fiamma i miei fiori…

Lenisco i cuori.

Porto la luce,

E la tenebra scura

subito fugge…

Rinasce la vita

Da fiori e polloni

E così avvengono

Trasformazioni.

C.T
Sweet chestnut ( castagno)

Come fili d’erba al vento.

Sbattuti qua e là dal vento, i fili d’erba ondeggiano, similmente noi possiamo cercare risposte al di fuori da NOI stessi ascoltando diversi pareri o raccogliendo svariate informazioni che possono deviarci dalla giusta via quella che la nostra anima ha giá scelto e sá.

Applicare una goccia del terroso khus khus ( vetiver) permette di essere ben radicati. Basta osservare le lunghissime radici della pianta dal quale viene estratto un olio bruno e resinoso.

Si potrebbe dire che il vetiver é l’antagonista della PIOMBAGGINE (cerato) :

Blu intenso e porpora

Offro allo sguardo,

Il cielo è la terra…

Unirli é arduo.

Sono cangiante

tra i due colori,

Perfetti e semplici

Tutti i miei fiori.

Qui forestiero

E un pó differente

Cerco un sostegno

nella mia mente.

Vivo esplorando in ogni dove

Cerco e ricerco la spiegazione,

Finché m’arrendo,

Grazie alle prove…

Mi inchino lieve

Al soffio del cuore.

C.T.