Libertà e scoprire nuovi modi…

Il pazzo è un sognatore sveglio

Nei miei incontri conoscitivi vi sono la dott. GABRIELLA MEREU che è una delle poche a creare una sana risata consapevole a lacrime.

Aumentando la serotonina.

Ridere aumenta la produzione di serotonina, “ormone della felicità e del buon umore”, che a sua volta è precursore della melatonina, ormone che regola il ciclo sonno-veglia.

Amo il suo rappresentare teatralmente alcuni dei dogmi prendendo coscienza ridendo di quello che potrebbe esser limite alla libertà di espressione del proprio sè.

Inoltre amo jodorowsky e i suoi atti psicomagici.

Riescono nel loro intento a sdrammatizzare il drammatico di una società malata.

Anche qui naturalmente piena Libertà ognuno poi sceglie il suo personale modo di produrre serotonina sul mio blog parlo di ciò che fa per me la differenza.

Ridere è molto importante.

Una bella risata guarisce molte ferite.

Umiltà e coraggio…

Gironzolando online si trova il giuramento di Ippocrate quello antico e quello un Pò più moderno. Lo riporto qua giusto per il curioso così conosce la responsabilità al quale è soggetto un medico.

Consapevole dell’importanza e della solennità dell’atto che compio e dell’impegno che assumo, giuro:

● di esercitare la medicina in autonomia di giudizio e responsabilità di comportamento contrastando ogni indebito condizionamento che limiti la libertà e l’indipendenza della professione;

~di perseguire la difesa della vita, la tutela della salute fisica e psichica, il trattamento del dolore e il sollievo dalla sofferenza nel rispetto della dignità e libertà della persona cui con costante impegno scientifico, culturale e sociale ispirerò ogni mio atto professionale;

~di curare ogni paziente con scrupolo e impegno, senza discriminazione alcuna, promuovendo l’eliminazione di ogni forma di diseguaglianza nella tutela della salute;

~di non compiere mai atti finalizzati a provocare la morte;

~di non intraprendere né insistere in procedure diagnostiche e interventi terapeutici clinicamente inappropriati ed eticamente non proporzionati, senza mai abbandonare la cura del malato;

~~di perseguire con la persona assistita una relazione di cura fondata sulla fiducia e sul rispetto dei valori e dei diritti di ciascuno e su un’informazione, preliminare al consenso, comprensibile e completa;

~di attenermi ai principi morali di umanità e solidarietà nonché a quelli civili di rispetto dell’autonomia della persona;

~di mettere le mie conoscenze a disposizione del progresso della medicina, fondato sul rigore etico e scientifico della ricerca, i cui fini sono la tutela della salute e della vita;

~di affidare la mia reputazione professionale alle mie competenze e al rispetto delle regole deontologiche e di evitare, anche al di fuori dell’esercizio professionale, ogni atto e comportamento che possano ledere il decoro e la dignità della professione;

~di ispirare la soluzione di ogni divergenza di opinioni al reciproco rispetto;

●di rispettare il segreto su tutto ciò che mi è confidato, che osservo o che ho osservato, inteso o intuito nella mia professione o in ragione del mio stato o ufficio;

~di prestare assistenza d’urgenza a chi ne abbisogni e di mettermi, in caso di pubblica calamità, a disposizione dell’autorità competentedi prestare, in scienza e coscienza, la mia opera, con diligenza, perizia e prudenza e secondo equità, osservando le norme deontologiche che regolano l’esercizio della professione.

Non son nessuno ma vedo il medico come un essere umano soggetto a tante responsabilità e dal momento che mi affido ad esso anch’io debbo essere responsabile della mia salute. Inoltre ritengo che di medici preparati ne esistano tanti quindi laddove non arriva uno arriva l’altro. L’Umiltà di riconiscere i propri limiti permette di migliorarsi soprattutto se si è instaurato un rapporto one to one vincente medico~paziente perché i feedback ritornano.

Ma questa è un altra storia visto che purtroppo il giuramento di Ippocrate nel mio personale caso non è rispettabile.

Limitare i danni da citochine…

Credo nella LIBERTÀ e nella DEMOCRAZIA per tanto mi sto dedicando a ridurre al massimo il danno da citochine che presto mi accincerò a subire. Attraverso i tso.

Prevenire e meglio che curare.

Innanzi tutto cerco i modi per tener alta la serotonina.

La serotonina prodotta dal sistema nervoso centrale svolge numerose funzioni che vanno dalla regolazione del tono dell’umore, del sonno, della temperatura corporea, della sessualità, all’empatia, funzioni cognitive, creatività e appetito.

Mi informo su come migliorare ulteriormente la mia alimentazione, credo nella dieta dei gruppi sanguinei del Dottor MOZZI.

Inizio l’integrazione per aumentare i livelli di serotonina. Il prodotto arriva venerdì.

Intanto cerco di produrla da sola in questo periodo non semplice.

Uno dei modo molto personali è la MESSA A TERRA.

BENEFICI CAMMINARE A PIEDI NUDI

1) Camminare a piedi nudi consente di contrastare i piedi piatti. Infatti l’allenamento a questo tipo di camminamento, fin da bambini, aiuta ad arcuare la volta plantare e dunque a sviluppare un piede sano.

2) Si tratta di un’attività molto rilassante. Il piede contiene più di 200mila frammentazioni nervose e camminare scalzi migliora un certo effetto sensoriale e l’equilibrio energetico del nostro corpo.

3) Aiuta la circolazione. Quando i piedi non sono stretti nelle scarpe o nelle calze, i muscoli della zona sono più attivi. Pompano il sangue molto meglio e contribuiscono a migliorare, in generale, la nostra circolazione sanguigna.

4) Camminare a piedi scalzi permette di prevenire il mal di schiena in quanto consente di appoggiare il piede a terra con meno violenza, rispetto all’uso delle scarpe. E questo aiuta la colonna vertebrale a stare in una posizione corretta.

5) E ancora: camminare scalzi permette al nostro organismo di eliminare facilmente grassi e tossine.

6) Migliora l’equilibrio del corpo e la postura.

7) È una vera e propria pratica antistress in grado di combattere anche la depressione, rafforzando il sistema nervoso.

8) Previene la formazione delle vene varicose in quanto rafforza il sistema venoso.

9) Migliora la respirazione e il sonno.

10) Contrasta i radicali liberi responsabili dell’inbecchiamento e rafforza il nostro sistema immunitario.

Pensate che la riflessologia plantare lavora attraverso pressioni esercitate sotto la pianta del piede per attivare o scaricare un organo. MADRE TERRA lo fa ugualmente.

Frugalità è un atteggiamento positivo della mente, una attitudine, spesso derivata da ciò che si è imparato per farcela con ciò che si ha a disposizione.

Ad ogni difficoltà una soluzione…

Mi piace pensarla così perché è ciò che mi da la forza per andare avanti.

Solidale a chi si trova in difficoltà in questo periodo.

Ritengo che con la prevenzione si possa tanto nel fra tempo da persona in salute lavoro sul danno da tso (trattamento sanitario obbligatorio) in modo da non avere strascici sul mio corpo.

Il tampone avendo in setto nasale deviato per me è dolorossisimo quindi ogni volta che lo eseguo per me è una tortura/violenza.

La violenza ha azione sul sistema nervoso centrale e soprattutto sulla mia serotonina e produco citochine. Le citochine innescano tutta una serie di reazioni .

Le citochine possono essere distinte in diversi gruppi quali:

  • Emopoietine, cui appartengono fattori di crescita come l’eritropoietina e diverse interleuchine.
  • Interleuchine
  • Famiglia dei fattori di necrosi tumorale (TNF).
  • Famiglia delle chemochine.
  • Interferoni, che comunicano alla cellula la resistenza agli attacchi virali.

Le citochine possono essere distinte in diversi gruppi quali:

  • Emopoietine, cui appartengono fattori di crescita come l’eritropoietina e diverse interleuchine.
  • Interleuchine
  • Famiglia dei fattori di necrosi tumorale (TNF).
  • Famiglia delle chemochine.
  • Interferoni, che comunicano alla cellula la resistenza agli attacchi virali.

Siccome vivo in una DEMOCRAZIA nel quale mi piace ancora credere mi adatto e cerco di limitare il danno sul mio fisico.

Bisognerebbe prendersi cura della salute come si prende cura del divertimento, allora non si sarebbe mai malati. La mattina quando vi alzate, fate un sorriso al vostro cuore, al vostro stomaco, ai vostri polmoni, al vostro fegato. Dopo tutto, molto dipende da loro.

Se io fossi capace scriverei il cielo in una stanza…

Sognare in un angolo ideato appositamente per i bimbi dagli stessi bambini. Ma Non poter realizzare momentaneamente un desiderio. Mi ha permesso di usare la frugalità.

Riciclando mi son rilassata in una creazione SGANGHERATA.

Certo nulla a che vedere con l’originale.

Ma sono sicura che ora possiamo raccontare tante storie inventate.

Sul CASTELLO e LE FATE…su un tesoro nel forziere ed il loro CAVALIERE!

La creatività è l’intelligenza che si diverte.

(Albert Einstein)

Massima ispirazione…

Mettere in pratica ciò che si legge.

La prima parte è andata alla grande.

A 10 giorni dall’inizio scuola che dà un pò il via al passaggio estate~autunno.Ora le campagne si colorano con i colori caldi della Terra,si vendemmia e i campi son già stati smossi per accogliere.

Schiavo delle abitudini è il miglior modo di spegnere l’energia interiore il cambiamento se cavalcato è vita.

Stessi percorsi ,ma anche no ,inguaiato nel traffico cerco le alternative se ci sono e scopro che ci metto meno è riesco anche a fare un ottimo parcheggio a S molto più vicino al punto d’arrivo.

Cambiare marcia per forza meno inguaiato nel traffico ho potuto mettere fino alla 5.

Nell’armadio si hanno mille cose ma si è propensi a mettere sempre il più rapido visto le corse nella quotidianeità a meno che non ci si concede del tempo per sè allora si lavora di anticipo.

Parlare a chi non si conosce qui c’è il mondo dietro ma per il momento sperimento e proseguo con la poesia …

Love

Se anche tutti ti voltano le spalle continua a bussare prima o poi una porta si apre.

Fidarsi è bene…

Per empatia ci si fida e poi ci di affida.

Ma partire informati si è a metá dell’opera e ci si può muovere con più libertà entro determinati contesti qualunque essi siano.

Per il mio personale modo di vedere la quotidianeità se ho informazioni a sufficienza posso organizzare la mia agenda giornaliera.

Nel dizionario trovo la parola COMUNITA’ mi incuriososce e leggo “Insieme di persone unite tra di loro da rapporti sociali, linguistici e morali, vincoli organizzativi, interessi e consuetudini comuni: la c. nazionale, cittadina; agire nell’interesse della c.; c. umana, la società degli uomini, il consorzio umano; c. di affetti, la famiglia”

Alcune volte il passaggio di una qualunque informazione viene a meno oppure è riservata a chi già sà.

Chi può attingere solo parzialmente a tali informazini ed è propenso a farcela attivamente nella stessa comunità. Osserva attentamente,ascolta attivamente,cerca soluzioni,cerca di chiedere e condividere e cerca almeno di capire quale figure professionali possono esser in quel il mezzo per ottenere almeno il meglio.

In teoria questo crea dis~oportunitá.

Nella dis~oportunitá vi è la differenza.

Nella differenza vi è la diversità.

La diversità è accomunata da doveri e diritti.