Immagina puoi…

Pomeriggio grigio,sembra voglia piovere ma anche stavolta salta. Mi accingo ad andare in studio,chiaccherata di 1 ora, esco raffreddata in viso da quella gelida aria che presagiva un temporale. Mi reco al parcheggio ed ecco l’immaggine:”

Vedo doppio se non fosse per quel piccolo triangolino e la mia mente inizia a fantasticare … ma se fosse possibile con un clic di chiavi indossare la vita di un’altro? Salgo nella macchina bis chissà quale profumo,quale musica,quale nuove abitudini e per un attimo inizio a muovere strani pensieri: chissà che lavoro,quale famiglia,compagnie e routine quotidiana…rientro nella mia macchina dove un inebriante profumo di vetiver mi ricorda: “Eilá,sei connessa?” Acquisendo la mia centratura mi metto alla guida é mi dico conosco bene le scarpe con il quale cammino tutti i giorni quindi in assenza di giudizio riesco ad amare la mia vita esattamente cosí com’è senza bisogno di indossare scarpe altrui!

Quando ti alzi il mattino, pensa quale prezioso privilegio è essere vivi: respirare, pensare, provare gioia e amare.”

Crescere.

“Diventare grandi”.

Il coraggio di scegliere nonostante la paura,scegliere e sbagliare,scegliere e deludere,scegliere e rimanere soli,l’importante è essere se stessi.

“Va tutto bene ci si crogiola nella routine va tutto male si chiude” cerco di vivere intenzionalmente ogni cambiamento lasciando la perfezione Agli altri.

Quanti rumori in sottofondo nell’attuale società ci distraggono da NOI stessi? Eppure parte tutto da lì “CONOSCERE SE STESSI” .

Allora staccare e prender una pausa può servire per riconnettersi a quell’io dimenticato visto che il cambiamento è inevitabile e la crescita una scelta personale.

Quando si è prigionieri di un ambiente ci si dimentica di sè stessi e svanisce con esso la capacità di ascoltarsi e rimanere degli osservatori attenti.

Quando poi la routine è così vorace da non lasciare nessuno spazio alla creatività,alla condivisione e ci si rinchiude nella propria zona confortevole per non ascoltare il mondo fuori il gioco è fatto.

“Radici salde e Ali per volare” questi i due requisiti necessari per crescere. Esplorare il mondo senza Ali mettendo solo radici è privo di emozioni d’altraparte mettere grandi Ali senza radici si é un Pò in balia degli eventi. Direi che un equilibrio è meglio.

Riconoscere i propri limiti permette di conoscersi,imparare a confrontarsi e allenarsi a dire e ricevere dei NO è fondamentale per crescere.

Anche accogliere il dolore,divenire consapevoli e lasciarlo andare fa parte della crescita.

Dare e ricevere incondizionatamente sono alla base quando vengono dettate condizioni e aspettative l’ affetto diviene non più libero.

Il troppo lamento uccide i neuroni e per non essere vittima occorre prender in mano la propria vita.

Deffinirei diventare adulti un “arte” con “colori” di coraggio,”sfumature” di responsabilità e di impegno e la conversazione con “il bambino interiore” deve lasciare un posto anche ” adulto interiore”.

Gli olii essenziali che si possono usare per accettare le difficoltà come esperienza e rimanere ottimisti nel risultato finale sono:” Bergamotto,Canfora bianca,Mandarino rosso,Rosa,Rosmarino,Nardo Sacro.

Non può sempre piovere sul bagnanto…

Se dovessi rappresentare la mia vita su una ruota, oggi,ora,ottobre 2021,direi esplosiva !

Praticamente tutto in movimento non un area senza difficolta!

Nonostante potrei lasciarla in bianco fisico salute e vitalità abbastanza alte!

Ringrazio di essere circondata da persone al TOP! E la rete solidale è così grande fatte con persone di cuore che i momenti che son giù sono relativamente molto brevi.

Piccoli pensieri grande bontà

Continuo la giornata di ieri dove ho partecipato alla riunione condominiale.

Innanzitutto ringrazio un Amica che mi ha consigliata ed è del campo e ho riconosciuto di aver capito quali rischi incombe nelle numerose riunioni. Nel caos non mi è stato concesso salutare i partecipanti con i dolcetti ma io testarda ho sorpreso con la bustina dinanzi alla porta con la scritta grazie come AUGURI PER UN NUOVO PROSEGUO.

Ciclamino

Ricevo un ciclamino da una persona che crede nell’amicizia e si ricorda persino la data di quando ci siamo conosciuti! Inoltre gentilmente mi consegna della verdura…

Gioisco,ma nello stesso tempo lavoro sulla capacità di accogliere e ricevere aiuto incondizionatamente. Perché la spinta a farcela da sola è veramente grande. Ma, in momento in cui la ruota della vita gira un pò storta anche solo un caffè fa la differenza!

I vicini di casa,non che condomini,iniziano a risvegliarsi e trovare la bustina sullo zerbino. La mia vicina vicina con gli occhietti in lacrime mi ringrazia e posso contare su di lei,la mia vicina di sotto mi chiama e tra una chicchera E l’altra ci salutiamo con un abbraccio e la vicina di sotto a sinistra mi ringrazia e chiacchierando mi propone un lavoretto. Insomma il palazzo inizia ad alleggerirsi e ho fatto la mia prima norma di buon comportamento:”RACCOGLIERE LA CARTA delle pubblicità !”.

È solo con l’esempio che puoi essere il cambiamento che vuoi vedere nella società.

Nancy

Il bene si fa tacitamente…

Il bene. Quattro lettere per esprimere un mondo. Esso si fa tacitamente o se ne parla?

Quando mi parlano di opere di bene che scaldano il cuore anche il mio si scalda e penso:”ma basta veramente così poco?” .

Lo faccio ed è vero! Il bene é contagioso, piccoli gesti e tutto si amplifica come un onda… finché naturalmente non si viene distratti da un lamentino o dalla routine e smetti di osservare l’onda che si propaga!

Mi piacerebbe che nella “fantascienza” se ne parlasse ma si da importanza solo a NOI che diventiamo robot privi di emozionie e i robot ricchi di emozioni. Oppure,sogno ancora più grande,mi piacerebbe che venisse sperimentato e condiviso magari anche dal “Cubotto magico della disinformazione” .

Ma non pensiamo a cose eclatanti, a Quelle ci si arriva,gesti che ai nostri occhi di tutti i giorni sembrano banali e scontati!Quando si fa un puzzle da 1000 pezzi voi vi limitate a pensare alla sfida dei mille o osservate i dettagli di ogni singolo pezzetto? Ma quando vedete la Ferrari apprezzate solo la carrozzeria o fantasticate come me,immaginate su ogni singolo bullone che la tiene assieme e su ogni singola chiave inglese che ha permesso di realizza quella ormai super tecnologia?

Parlo per esperienza e son matta! Tu che leggi hai mai vissuto ciò? O son veramente matta?

Propagazione esempio 1: Il suono viaggia longitudinalmente attraverso un mezzo fisico. … La propagazione del suono consiste nella trasmissione di energia acustica da una particella all’altra (non si tratta, infatti, di uno spostamento di particelle, ma di una trasmissione di energia dall’una all’altra). Il suono non può viaggiare nel vuoto.

Propagazione esempio 2:

Una goccia dopo l’altra

Nella quantistica Se ne parla da tempo…

“In essa il propagatore fornisce l’ampiezza di probabilità che una particella viaggi da un luogo ad un altro in un dato tempo, ovvero anche con una certa energia e momento.”

Ma noi siamo fatti di vibrazioni e soprattutto del 75% di acqua vuoi che non veniamo attivati come diapason?

Il Buongiorno si vede dal mattino.

Esempi di propagazioni nanzesi 😂😂. Giornata tipo…

Colazione al top per la mia bimba che deve andare a scuola, non sempre è un magico mondo, ma se già lei non arriva storta è meglio!

3 minuti in assenza di slow.

Quando lavoravo ho sempre cercato l’ antiroutine: non fare sempre la stessa strada. Opzione Macchina…Musica a palla,parcheggio lontano così da fare due passi,complimentarmi per aver superato tutti gli ostaccoli della guida visto che anche essa è un linguaggio ma a volte lasciato alla libera interpretazione…Opzione PEDOVIA,usare i propri piedini. Allora in quel caso osservo con gioia e meraviglia il mondo.

Appuntamento? Se è un Amico lo ritualizzo,se è una figura professionale mi prendo cura di me leggo,osservo e immagino,ascolto musica e perchè no scrivo.

Un Caffè sospeso lo consegno direttamente a chi ha la giornata full e corre. Un fiore reciso può raddrizzare una giornata. Un pacco inaspettato può sorprendere 😂😂 (qualunque esso sia sempre sorpresa è … 🤪) . Un nome in rubrica che non si sente da tanto. Ridere e sdrammatizzare mentre si è nella sfiga più totale. Autoironia. Ridere ridere,ridere.

“Ricevo tanto quando vado dalla mia pizzaiola al top lei, mi regala sempre un pò di buona pizza e lei ha la mia piantina vicino alla cassa,lei chiede poi consiglio e va dalla mia erborista,l’erborista chiacchera con lei è generano…etc etc etc”.

Frasi tipiche:”ma io non ho creatività !”Oppure lei sa che non lavori e ti da la pizza” … NO perché da quando non lavoro non ci vado più, lei è me, siamo così. “Ma il buono è cgln” il buono è sottovalutato.”Ma chi fa del bene la prende in culo” vuol dire che non era incondizionato e spensierato.

Quel che dai ricevi,se non subito anche dopo!

Sperimentare e l’unico.

Dove c è rispetto c è casa.

Nancy dallo spot della Barilla.

Lipreading o sprechreading?

Curiosità sapevate che la lettura del labiale é indispensabile per alcune forme di comunicazione.

Appassionata di comunicazione il lipreading migliora l’apprendimento nella fase di ascolto attivo per una persona “normale” .

Alcune informazioni vengono percepite durante il parlato dalla osservazione della bocca in movimento.

I visemi creati dal movimento delle labbra,dei denti e della lingua permettono di liberare il suono della parola,fonema.

Pit e pik,provate a pronunciarli e osservatevi!

Il labiale è usato soprattutto quando ci sono parole simili con suoni diversi.

Premesso che da madrelingua tedesca fui inserita in scuola italiana nel lontano ’84 non ebbi più il riferimento linguistico quindi spostai l’attenzione sul labbiale per sopravvive a quel disaggio e darmi da fare per produrre e comprendere le parole e soprattutto poter giocare con gli altri bambini.

Pensate alle infinite espressioni della lingua italiana e all’infinita varietà di colori che essa presenta.

Questo video vi spiega in particolari casi cosa vedevo personalmente a 5 anni ora posso riderci su. 😂😂

https://youtu.be/lWB4JjyZgpI

In un periodo storico attuale dovrebbe far riflettere un argomento del genere,ci son tante soluzione a marchio CE che vengono usate in ambito lavorativo e in alcune scuole perchè non agevolare i bimbi e sopratutto dare fondamenta ad un buon futuro!

Continuo a vederci del positivo…

La scuola elementare importantissima nei primi 5 anni di vita dei più piccoli che si affacciano ovattati ad osservare il nostro mondo adulto,come dice anche UMBERTO GILMBERTI,ha tanto ancora del positivo.

Spetta ad un attenta collaborazione genitori e maestri render questi 5 anni le fondamenta per la nascita di adulti capaci di coesistere pro~attivi nella società.

Personalmente penso,purtroppo non ho l’esperienza diretta quindi le fonti sono per sentito dire e capacità di mettermi nei panni dell’altro,che essere attivi ad una riunione come genitore dove un MAESTRO dedica il suo tempo visto che esce da un giorno lavorativo, sia il TOP.

Ed essere propositivi anziché scagliare rabbia,delusione,rancori su di loro non faccia altro che intoppare ancora di più una SCUOLA che ha già tante difficoltà. E visto che nessuno ha la bacchetta magica sono per la frugalità.

Chi meglio di loro può usarla con i bimbi?

Fare il meglio che possono con ciò che possono è ciò che hanno a disposizione! Un ottima cooperazione genitori e maestri può far tanto.

Penso che i bimbi imparino e così i maestri e così i genitori e se tutto é fatto a colori perchè no anche una SCUOLA SGANGHERATA può riacquistare valore!

Umberto Gilimberti da importanza alle emozioni.

Penso che conoscere le emozioni fin da poccoli sia alla base del dizionario emozionale dell’adulto così da non creare individui psicoapatici.

Dove per psicoapatico Gilimberti intende individui non capaci di distinguere il bene dal male e coesistere nella società senza l’asticella che regola la gravità.

Mi osservo spesso nel mio essere adulta,limiti e diffetti ma mi complimento anche per i preggi e cerco sempre nuovi modi per migliorarmi. Eppure sono uscita dalla stessa scuola di cui ci si lamenta spesso ma che nel tempo avrà pur adeguato il piano di studi alla nuova era del CLIC.

Dove sta l’inghippo o è solo un abitudine al lamento? Mi piacerebbe conoscere…to be continue…

Purtroppo o per fortuna per ora parto benissimo anche limitata dal periodo storico e parlo solo per vissuto personale…

Personalmente finivo la versione di lattino a 01 della notte,studiavo come un cammello all’università perchè senza metodo.

Non so se innato o per educazione Il rispetto prima di tutto.

Ho il ricordo della NOIA ,quanto tempo passato a creare giochi nella NOIA.

Dalla NOIA a MERAVIGLIARSI.

Ora della NOIA ci si lamenta e “paffete” un altra attività subito pronta togliendo l’immaginazione ai più piccini che vengono sballotolati a Destra e Sinistra perdendo l’unica vera ricchezza che è la creativita e soprattutto l’arte del sapersi arrangiare.

Forse con lo scopo di creare dei competitor?

Anche qui non so dare la risposta. Personalmente son per imparare giocando e divertendosi e mi incuriosisce il metodo di apprendimento per mappe ne ho una parole sul frigo 😂.

L’uomo può superare se stesso sè non si lamenta e parla e condivide idee e soluzioni.

Ricordo che l’università aveva dei laboratori poverissimi ma il prof. Disse” RAGAZZI HO IDEATO IL DISTILLATORE DA UNA LAVATRICE è la frugalità che vi renderà idonei al laboratori perchè avrete imparato l’arte del survaivor 😂😂 ” … certo forse con qualche buco in meno nelle scarpe appena acquistate era meglio! Ma aveva la mia stessa idea. Grazie prof.Bonsignore!

Meraviglia é…

Caricarsi bene di energia al mattino e iniziare metá della giornata a mille e mettere dritto cose che la vita mette storte. Un pò come il Tetris 😂.

Per fortuna esiste la musica qualunque essa sia. Personalmente mentre bevevo il biberon “purple Rain” l’ha ricordo. E tutta la musica che arrivata nel ’80 in dischi di vinile l’ho assaporata quindi ho un imprinting Rock~Metallaro,poi crescendo mi sono evvoluta o involuta in base ai gusti musicali di ciascuno in Truzza con dj vari obiettivo tomorrowland con un pò di musica italiana.

Passando per MANTRA INDIANI e TIBETANI.

Ogni musica é vibrazione e come tale agisce sull’acqua del nostro corpo e se leggete alcuni articoli dell’inizio di AromArmony si capisce perché vivo con la musica.

https://open.spotify.com/track/4GbnjrrobeVLCl1FQ5C0OY?si=vL31aubNTM2qUQduJnyknA&utm_source=copy-link

Questa é una canzone con un ritornello che a me personalmente carica parecchio. Per il momento storico che stiamo vivendo forse ad alcuni non dice nulla ma ” the people have the power” a me risuona.

25/10/2021 cielo alle 8:00 meraviglia della natura!

If yuo can dream it you can do it.

W.D.

Nichilismo visto da me…

Mi piacerebbe che la mia psiche venisse curata da un filosofo anzicchè da una psichiatra. Almeno potrei interlocuire della difficoltà di ora e non della emotività del passato,potrei almeno porre domande esistenziali e non ricevere TSO gratuiti che vivo come VIOLENZA.

Ipersensibilità non é per me una condanna così come non é la solitudine,io vi coesisto senza nessuna difficoltà.Per me rappresenta più condannabile l’assenza di emotività,l’incapacità di riconoscere le proprie emozioni,di tratenerle di implodere o esplodere. E al centro vi è la COMUNICAZIONE. “So benissimo che lo psichiatra non ha il tempo di ascoltare puntura e via e neppure si preoccupa della riabilitazione di un ipersensibile dopo il ricovero.”Per fortuna mi interrogo e nel mio filosofare capisco tanto e ora vedremmo il futuro..

Oggi l’ho con UMBERTO GILIMBERTO che mi presenta il famoso NICHILISMO. E’ abbastanza diretto e chiarissimo nella sua spiegazione la difficoltà più grande e che si parla sempre e solo dei problemi che il nichilismo apporta. E il rovescio della medaglia? SOLUZIONI?

Il NICHILISMO c’è, purtroppo! Siamo arrivati a tanto accondiscendendo alla società attuale e non viene spazzata via con un CLIC. Quindi quali soluzioni vengono proposte? E possibile che la frugalitá sia una qualità sul quale poter fare leva.

Essa permette di trasformare il vecchio in nuovo passando per ciò che vi è.

Può essere la frugalità un modo per passare il testimone generazionale? Non condanno i giovani perchè ho un piccolo e VOGLIO CREDERCI. PERCHE’ NOI SIAMO IL CAMBIAMENTO CHE VOGLIAMO VEDERE NELLA SOCIETA’.quando? ORA,OGGI,IN QUESTO MOMENTO.

La conoscenza è LIBERTA’ di movimento se io conosco mi muovo senza PAURA. Il preggio attuale è che le informazioni sono accessibili a tutti essendo nell’era tecnologica anche molto velocemente con un CLIC ma la difficoltá più grande e che si commercializza l’esperienza.

Quindi non vi é più rispetto per chi quell’esperienza l’ha vissuta ma si fa proprio un vissuto altrui.

Ecco perché vi sono pochi ONE TO ONE VINCENTI CON I GIOVANI.

Si lo sò ci son già passato!Ai tempi non esisteva!non ho tempo di parlarne! Non si fa!

Non si fa! Stimola la curiosità del fare!Non ho tempo è legato al concetto di durevolezza nella giornata che è ridotta al minimo per come è la realtá a mio avviso bastano 15 minuti di presenza e ascolto attivo,ESSERCI rispetto a ore trascorse a ascolto passivo e non presenza,ai tempi non esisteva mi come va al BERBENISMO….Si lo sò ci son già passato e qui occorre fare ESPERIENZA. Quindi é nostra responsabilità (abiltá a rispondere) accompagnare il giovane DURANTE L’esperienza della vita qualunque essa sia.

Come famiglia alla base della società, come scuola alla base anch ‘essa della società sostenendo molto i primi 5 anni,come figure professionali in una fitta rete di sostegno al cambiamento COOPERAZIONE. Riconoscendo che ognuno puó fino ad un certo punto dopo vi è l’altro.

Amo la mia creatività odio la mia eticchetta da schizzofrenica.

Il mio isolamento mi permette di osservare e meravigliarmi! La difficoltà non è un adulto libero di essere se stesso ma la difficoltà più grande è l’adulto apatico emozionale. Il controsenso è :”si cerca nella robotica di dare emozioni alle macchine e si trasformano gli uomini in macchine senza emozioni” e io dico FUCK!

To be continue…

Buona domenica!

Anche oggi inizio la giornata con la ricerca della bellezza, insomma è personalmente mia e solo mia ma la ricerca della bellezza é contagiosa quindi dico “lo faccio”.

💜

Tea l’ho udita tempo fa in un video ho acquistato i suoi cd e son corsa a prenotare il biglietto per assistere alla sua voce Angelica accompagnata dall’harmonium e dalle campane tibetane. PER INIZIARE un ricordo che mi carica!

A seguire SNATAM KAUR che in questo video è stupenda. Ero solita avere un immagine completamente diversa ma la sua voce é Angelica e l’aspetto passa in seconda base.

https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=416151476537333&id=100044274524241

Finisco l’incontro musicale dell’inizio domenica con un brano a me caro e che il mio pensiero arrivi la dove vuole arrivare 💜.

Per te!

Per iniziare la giornata! To be continue……

Una voce mai ascoltata…

La piastra Petri usata per la coltura batterica che si riesce quasi a vedere ad occhio nudo talmente si colonizza delle volte.In questo filmato è eseguito su tessuto del digestivo che nella prima parte del video è sano con tantissimi batteri buoni che partecipano al GALT (sistema immunitario associato all ‘intestino) nel seconda parte dove si vede l’avanzamento del bianco e ciò che fa l’antibiotico (Che non rinnego ma occorre stare ATTENTI!). La parola antibiotico è Antibios “ANTI~VITA” distruggi la flora batterica arecchi danni al sistema immunitario.

“The Evolution of Bacteria on a “Mega-Plate” Petri Dish (Kishony Lab)” su yuotube. Questo è un esperimento su Pietri in versione gigante ma rende l’idea.

Tradotto in Nancese se mi ammazzi i batteri buoni e i globuli bianchi stanno iniziando la guerra per la difesa del nostro corpo secondo voi chi la spunta il benessere o il malessere?….

Come lo vedo io.