Se io fossi capace scriverei il cielo in una stanza…

Sognare in un angolo ideato appositamente per i bimbi dagli stessi bambini. Ma Non poter realizzare momentaneamente un desiderio. Mi ha permesso di usare la frugalità.

Riciclando mi son rilassata in una creazione SGANGHERATA.

Certo nulla a che vedere con l’originale.

Ma sono sicura che ora possiamo raccontare tante storie inventate.

Sul CASTELLO e LE FATE…su un tesoro nel forziere ed il loro CAVALIERE!

La creatività è l’intelligenza che si diverte.

(Albert Einstein)

Il tempo é un marchingegno …

“Tutto ciò che dobbiamo decidere è cosa fare col tempo che ci viene dato.”

Il tempo è prezioso ci può essere dato o donato. DUE connotazioni molto differenti tra loro, la prima è un equilibrio tra dare e riceve ,la seconda un dare incondizionato.

Alcune persone pensano a come passare il tempo chi invece ha ingenio sa come utilizzarlo il tempo. E quando sta bene riesce anche a fermarlo.

Tipica espressione “Il tempo è volato”. NON MI SONO RESA CONTO DEL TEMPO CHE È PASSATO”.

Oramai in pochi hanno tempo in tanti corrono. Un Maestro tempo fa mi disse “Non è importante la quantità ma la qualità” del tempo”.

Amare è così breve e dimenticare così lungo.

Per quale strano caso…

Premesso che non ho mai creduto al caso ma alle sincronicitá.

Una parola sincrona in sto periodo è copyright 2021. Le informazioni raccolte online sono un pò vaghe e poco accessibili.

Quando un cinestesico viene identificato come giver in un corso attinente al coaching e al cochee possono nascere tante collaborazioni positive.

Quando un giver si rende conto che il coach non è un matchers ma un tocker senza scrupoli allora il match si rompe.

Il coach figura NEUTRA non da indicazioni di come percorrere la strada ma osserva attentamente il cochee che ha davanti per far sì che sia lui a percorrere la strada ossia sperimentaresi.

Identifica e riconosce il suo potenziale.

L’ecologico è uno delle fondamenta visto che si punta almeno al miglioramento.

Fa si che gli obiettivi siano S.M.A.R.T. espressi in positivo e soprattutto ecologico.

Quindi no peggioramento al massimo tutto rimane invariato.

Da esperienze dirette sul campo .

Fidarsi è bene…

Per empatia ci si fida e poi ci di affida.

Ma partire informati si è a metá dell’opera e ci si può muovere con più libertà entro determinati contesti qualunque essi siano.

Per il mio personale modo di vedere la quotidianeità se ho informazioni a sufficienza posso organizzare la mia agenda giornaliera.

Nel dizionario trovo la parola COMUNITA’ mi incuriososce e leggo “Insieme di persone unite tra di loro da rapporti sociali, linguistici e morali, vincoli organizzativi, interessi e consuetudini comuni: la c. nazionale, cittadina; agire nell’interesse della c.; c. umana, la società degli uomini, il consorzio umano; c. di affetti, la famiglia”

Alcune volte il passaggio di una qualunque informazione viene a meno oppure è riservata a chi già sà.

Chi può attingere solo parzialmente a tali informazini ed è propenso a farcela attivamente nella stessa comunità. Osserva attentamente,ascolta attivamente,cerca soluzioni,cerca di chiedere e condividere e cerca almeno di capire quale figure professionali possono esser in quel il mezzo per ottenere almeno il meglio.

In teoria questo crea dis~oportunitá.

Nella dis~oportunitá vi è la differenza.

Nella differenza vi è la diversità.

La diversità è accomunata da doveri e diritti.

I supereroi voglio proprio conoscerli di persona.

Nel mio mondo tutto è interconnesso. Il cubo di rubrik ne é un esempio lampante.

Mantenere una mente creativa come quella dei bambini è indispensabile.

Anche il Chrome green key è stato utile nella comprensione.

Super Eroi o Banda Bassotti?

Osservare e agire

Quando si dice il caso non esiste.

Incontrai Sara all’università ci intendemmo subito stesso modo di percepire le cose lei impulsiva io con il freno a mano sempre tirato.

Sara è una mamma,una donna,un imprenditrice che sa adattarsi ai cambiamenti come tante altre donne naturalmente ed é proprietaria dell’erboristeria #Erboristeria Artemide Biocosmesi.https://www.facebook.com/WordPress/posts/10154113693553980

Dei tanti posti che ci accomunano ve ne uno in particolare che ci ha dato [comfortzone] .

Si è imparato che dai migliori si trae spunto e adattandolo a un nuovo stile proprio.

Non copiando ma trasformando.

Si è imparato che ad ogni cambiamento occorre calvacare l’onda.

E se anche [qualcuno] ritenne che fossi una fallita sono sempre andata avanti nel mio ruolo condividendo con un katterpiller di idee Sara.

Grazie.

Una parola magica che unisce il dare e il ricevere.

Chi solo prende presto si spenge.