Il benessere passa anche per la bocca?

Il Buongiorno si vede dal mattino! Ritualizzare l’igiene del cavo orale è un ottimo inizio di giornata visto l’accumulo di batteri che si verifica durante la notte. La lingua,muscolo rivestito da papille gustative,vascolarizzata e innervata,in base al suo aspetto, ci dà informazioni sullo stato di salute del nostro corpo.

Immagine dal web
Immagine del Dott.Giorgini

Tenendo puliti denti e gengive anche gli organi interni ne traggono giovamento!

Nettalingua (Jibbi) e oiil pulling (Kavala Graha) sono due rituali della tradizione Ayurvedica della routine igiene giornaliera (Dinacarya). l’Ayurveda significa “conoscenza della vita” e se siamo persone attente al sano stile di vita possiamo introdurre nella quotidianeità queste due tecniche!

nettalingua e spazzolino

La nettalingua può essere di materiali differenti plastica,rame e acciaio inox! Ho scelto quella in rame essendo batteriostatico. Il “pulisci lingua” ha una curvatura arrotondata da poggiare su di essa e quando viene passato avanti e indietro, dall’interno all’esterno, non vi crea danni, anzi trasporta tutta la patina verso la punta. Si esegue per circa 5 minutini. Consigliano la pulizia del raschietto con limone e va usato tutti i giorni.

nettalingua

L’oiil pulling può essere effettuato con diversi olii: girasole,sesamo,cocco. Si colma il cavo orale con 3/4 di liquido, si inizia a giocare con l’olio spingendolo tra i denti e nel cavo orale, un pò a destra un pò a sinistra, per circa 10-15 minuti (ne ho resistito circa 5!!). Il prodotto di scarto va cestinato non sputtato nel lavandino! Quando vi è un infezione in atto aggiungo all’olio una goccia di olio essenziale di chiodi di garofano. Alla dolcezza dell’olio di cocco preferisco la funzionalità depurativa dell’olio di sesamo anche se amarognolo!