Il tempo é un marchingegno …

“Tutto ciò che dobbiamo decidere è cosa fare col tempo che ci viene dato.”

Il tempo è prezioso ci può essere dato o donato. DUE connotazioni molto differenti tra loro, la prima è un equilibrio tra dare e riceve ,la seconda un dare incondizionato.

Alcune persone pensano a come passare il tempo chi invece ha ingenio sa come utilizzarlo il tempo. E quando sta bene riesce anche a fermarlo.

Tipica espressione “Il tempo è volato”. NON MI SONO RESA CONTO DEL TEMPO CHE È PASSATO”.

Oramai in pochi hanno tempo in tanti corrono. Un Maestro tempo fa mi disse “Non è importante la quantità ma la qualità” del tempo”.

Amare è così breve e dimenticare così lungo.

Balsamo per l’anima.

Mentre leggi,Buon Ascolto

Negli articoli precedenti abbiamo visto che un corpo sano vibra ad una frequenza di 62-78 MHz e si è a conoscenza che meditare l’aumenta di 15 MHz. Nella sua routine quotidiana l’organismo somatizza costantemente le emozioni positive (> 200 MHz) e negative (<200 MHz) fino a generare disarmonia tra corpo e spirito (57MhHz) ed è in questo caso che subentra la malattia. Se ci compiangiamo per la situazione i pensieri abbassano ulteriormente la nostra energia prolungando il tempo di guarigione. Ripetendo un Mantra si calma la mente e si pensa di meno ai propri sintomi.

Tampura

“Dopo aver incontrato, Mara MATAJI, ho scoperto il Kirtan. Pratica fondata sulla determinazione e disciplina, il canto rilassa la mente, il suono degli strumenti tira fuori il lato migliore delle persone e anche il respiro si modifica. Ha sempre indicato il canto spirituale di gruppo non come formule per chiedere qualcosa a qualcuno ma come ricerca del divino, con l’intento di non avere nessuna impronta religiosa, ma evidenziando la giocosità e la gioia di queste pratiche non solo Indiane. Durante le serate si impara che tutto è uno e che il nostro scopo è quello di riunirci e di vivere in armonia con gli altri cercando di aiutare il prossimo.”

Non si tratta di effetti magici!

Il Kirtan è una pratica spirituale molto antica, che risale a più di 5.000 anni fa, nata in India e giunta in Occidente solo nel secolo scorso. Rientra nel filone del Bhakti Yoga, o Yoga Devozionale, e si tratta di una meditazione basata sul canto dei Mantra, secondo una formula di “chiamata e risposta”, e praticata in gruppo. Mediante il canto :

la mente si calma,

il respiro migliora,

si impara che il velo di Maya è sempre in agguato,

si sviluppa la qualità della centratura ossia riprendere la propria posizione ogni volta che la vita prova ad abbatterla,

si producono endorfine,

si crea l’amicizia spirituale con i propri compagni di viaggio.

è molto utile quando si è ammalati o in situazioni non semplici.

 Il Mantra o Mantram (come viene chiamato in alcune regioni dell’India) è una potente formula sonora spirituale in sanscritto (bhajans) accompagnato da strumenti musicali (armonium, tablas, campanelli, cembali, tampura). La parola Mantra si divide in MAN “mente” e TRA “attraverso” che significa ” il pensiero che libera e protegge”. Sono stati trasmessi di generazione in generazione e in questo processo il potere dei Mantra è aumentato enormemente. 

Strumentazione del kirtankara, Tina.
Strumentazione del kirtankara,Federica
 

Aum,Bhur Bhuvah Svaha

Tat Savitur Varenyam

Bhargo Devasya Dheemahi

Dhiyo-yo nah Prachodayat





Il Gayatri Mantra risveglia le nostre energie vitali e favorisce la liberazione.

Dicono del Kirtan:

……é per me un carezza del’anima……

……è per me una possibilità di crescita spirituale……

……è per me uno delle espressioni vocali del mio cuore……

……è per me é un momento di spiritualità condivisa, di elevazione vibrazionale e connessione di gioia con l infinito universale……

……è per me una coccola per l’Anima, tranquillità per la mente, Amore per il cuore…...

“Ringrazio Scintille di Luce per aver collaborato a realizzare questa pagina, ancora una volta “Uniti si crea la magia”.